Parte il servizio civile Legacoop Umbria

E’ cominciata la formazione per i 40 ragazzi selezionati da Legacoop Umbria, che si apprestano a vivere l’esperienza di un anno di servizio civile nazionale

 

La qualità dei progetti delle Cooperative di Legacoop Umbria è stata premiata anche quest’anno dall’Ufficio Nazionale del Servizio Civile, che ha finanziato 8 progetti in tutto il territorio regionale, e i 40 ragazzi selezionati, tra i 18 e i 29 anni, si apprestano a vivere questa esperienza.

 

“Sono ormai 12 anni – dice Andrea Radicchi Responsabile Servizio Civile Legacoop Umbria – che Legacoop punta sull’Istituto del Servizio Civile, anche perchè l’esperienza formativa, professionale ma soprattutto personale avvicina i giovani al mondo del lavoro e li sensibilizza sugli aspetti del nostro vivere sociale”. Questo è proprio quello che le parole di Daniele Monaco, uno dei ragazzi selezionati, esprimono “sono qui per arricchirmi a livello umano e per aiutare chi non è fortunato nella vita, lavorero’ con gli anziani che hanno bisogno di assistenza giornaliera presso la cooperativa il cerchio di Spoleto, credo fermamente in questo progetto e credo nella solidarietà reciproca”

 

Una volta finite le 41 ore di inserimento all’istituto, saranno distribuiti nelle cooperative in attività sociali, che vanno dall’assistenza sia di anziani, di disabili, di minori che di disagio adulto. “La formazione -prosegue Andrea Radicchi- sara’ sia generale, cioè inerente alla solidarietà, al senso di cittadinanza e al senso di educazione civica, sia specifica rivolta invece al settore di destinazione, comunque per risvegliare nei ragazzi quel senso sociale caro alla società e al contesto regionale.”

 

Le cooperative coinvolte in questo progetto sono il Cerchio, La Rondine, L’Asad, la Cipss, La Locomotiva, il Quadrifoglio e la Polis. “Da quest’ anno -dichiara Natassia Zandrini- mi aspetto una crescita personale, sono consapevole della grande opportunità che ho per affacciarmi al mondo del lavoro, ma lo affronterò con positività anche perchè sono consapevole che in questo periodo ci saranno tante difficoltà che dovrò affrontare e superare, ma è anche questa la mia sfida, il cercare di migliorarmi sempre piu’”